AUDIZIONI ONLINE

AUDIZIONI ONLINE

 7cf10220-e688-4cfd-8009-8060361e166c

Potete scriverci qui

orchestranotturnaclandestina@gmail.com

E tenervi aggiornati alla pagina Facebook

***

Se sei un musicista e vuoi unirti a noi mandaci un tuo video recente in cui suoni e ti faremo sapere prestissimo!

Se sei un compositore inviaci le tue partiture e chiedici info sull’organico.

audizioni-online
Various multiplex multiformis. L’Orchestra Notturna Clandestina è un organismo multiforme e poliglotta. I suoi musicisti provengono da formazioni ed esperienze diverse. C’è chi ha studiato in Italia, chi in ha scelto di formarsi all’estero, in Inghilterra, in Olanda. Chi frequenta il biennio di specializzazione, chi insegna presso le scuole di formazione musicale. Chi suona in prestigiosi teatri o collabora con istituzioni orchestrali importanti, chi performa anche per strada.
Accomunati tutti da un background “accademico”, i musicisti dell’Orchestra Notturna Clandestina indagano nella loro esperienza altri generi e altre forme, dal jazz alla musica popolare, dalla musica contemporanea all’elettronica. Tutti i suoi componenti hanno deciso di abbracciare negli intenti e nelle finalità il progetto di Enrico Melozzi, coniugando l’impegno artistico e musicale e con quello sociale e politico.
audizioni-online
Disruption, rottura. Da qui parte l’Orchestra Notturna Clandestina. Dall’interruzione delle convenzioni asfissianti del marketing, delle barriere alzate tra generi musicali, popolazioni, culture.
Abbiamo premuto off al pulsante della mercificazione della bellezza e siamo ripartiti da una spaccatura da cui far filtrare la luce.
Gli argini cedono, le scatole abbottonate e infiocchettate si aprono. E la musica – classica e non solo – torna ad essere bene comune, ad infiltrarsi tra la gente ridando senso alla divulgazione attraverso il contatto diretto, schietto e partecipativo con il pubblico.
La musica, attraverso l’orchestra, torna ad essere social.
audizioni-online
Sui muri della Milano risorgimentale la scritta VIVAVERDI non era solo lo slogan per una liberazione collettiva ma anche la riappropriazione da parte della gens del linguaggio musicale, della SUA musica.
Notturna e Clandestina s’immagina, quindi, come un ponte tra la musica ancora considerata “colta” e tutte le orecchie pronte ad ascoltare.
L’orchestra come contributo all’educazione, alla condivisione e, non ultima, all’edificazione intesa come riappropriazione di concetti estetici nuovi funzionali alla liberazione, all’emancipazione, ad un’auto-valorizzazione individuale.
Notturna e Clandestina apre la contraddizione, rompendo il formalismo dei teatri e portando la musica classica negli spazi occupati.
Liberata dall’accademia, può finalmente ricucire il legame tra musica e vita reale, ridando cittadinanza a suoni spesso inaccessibili.
audizioni-online

***

PHOTO

Mario Belfiore

Marco Cavallo

Tamara Casulo

VIDEO

Marcello Fonte

Federico Braconi

Zan Ab

LIGHT DESIGNER

Andrea Tocchio

REGISTRAZIONI

Cinik Records

LOGO

Giovanni Crispino

schermata-2016-11-26-alle-18-32-06